Nascita di Giochi di Fabry

Nascita di Giochi di Fabry

Vorrei condividere l’esperienza maturata nella realizzazione di giochidifabry.it, sito nato per gioco e/o per studio; un’ esperienza che potrebbe risultare utile a chi pensa di costruire un sito personale in modo semplice. Lavorando nel mondo dell’informatica ho potuto gestire, tra le tante cose,  anche piattaforme e-commerce aziendali che fin dall’inizio mi hanno incuriosito. Nel 2012 ho acquistato una rivista di informatica dove, nel Cd allegato, ho trovato un software freeware che dava la possibilità di realizzare siti senza conoscere il codice. A questo punto pensai : il gioco è fatto. In realtà ero ben lontano dal raggiungimento del mio obiettivo perchè, seppur completamente assorto ed incuriosito, ho dovuto trascorrere molte notti davanti al computer a provare, riprovare e studiare per poi, alla fine, essere costretto a cancellare tutto e ripartire da zero. Nonostante ciò non mi sono arreso o scoraggiato.

Nascita di Giochi di Fabry

Mano a mano che progredivo in questo studio mi sono chiesto cosa potevo pubblicare. La risposta alla mia domanda è arrivata, una sera, mentre costruivo, davanti al computer, il set “Lego Horizon Express”. In mezzo a tutti quei mattoncini arancioni, la soluzione è diventata nitida: ho desiso di pubblicare su internet la mia rinata passione per i mattoncini LEGO ed il modellismo statico. Trovata l’idea definitiva,  ho dovuto individuare gli step necessari per sviluppare il sito: struttura, template, contenuti, sviluppo, social(?), web hosting.

  • Template : Adatti alle mie aspettative.
  • Struttura : Semplice, colori giusti, niente fronzoli o distrazioni, un menù principale con poche scelte ed i sottomenù con una divisione a temi affinchè tutto risultasse il più lineare possibile.
  • Contenuti : Immagini ed articoli da internet, materiale fotografico autoprodotto e post produzione sul materiale acquisito.
  • Sviluppo : Buona conoscenza del software e di ciò che era possibile realizzare con esso. Conoscenza di “Google Analytics” per capire come i visitatori si comportassero.
  • Web Hosting : Piattaforma web compatibile con il software che avevo scelto di utilizzare ed un dominio di primo livello (alcuni a pagamento dopo il primo anno di registrazione). Esistono software (nel mio caso XAMPP) che simulano veri e propri ambienti hosting e questo in fase di sviluppo risulta molto utile.

Alla fine del 2013 ho potuto dedicare più tempo allo studio e più risorse economiche e così il sito è stato aggiornato. Ad oggi il software iniziale è stato abbandonato e tutto il sito è stato convertito su “WordPress”, template OceanWP & Elementor e giochidifabry.it è diventato anche “responsive”.  Questo sito è nato come logica conseguenza di uno studio  legato alla mia passione per l’informatica ed anche per un gioco chiamato “LEGO”.  Secondo Einstein “Il gioco è la forma più elevata di ricerca” ed aggiungerei che è imprescindibile dalla curiosità e da un’investimento di tempo proprio.

“GiochidiFabry” è stato creato dalla passione per i mattoncini Lego ed è dedicato a tutti coloro che condividono questo interesse ed in particolare a chi, come me, è stato bambino negli anni ’70 ed ha trascorso pomeriggi interi in compagnia di questo fantastico gioco e che ancora oggi continua ad appassionarvisi. Molte delle informazioni sono frutto di ricerca, ricordi e deduzioni e per questo soggette a possibili inesattezze o errori. Vista la natura amatoriale dei contenuti, questo sito è in continua evoluzione e modifica.

Nascita di Giochi di Fabry

Un ringraziamento a Stefania che mi ha sopportato “silenziosamente”, spegnendomi la luce quando mi addormentavo la notte tardissimo dopo una giornata di prove, soddisfazioni e delusioni e che ancora oggi mi regala Set Lego. Un grazie a mia figlia Eleonora che ha corretto alcuni aspetti nella realizzazione di tutto questo e che continua a regalarmi  set. Dopo più di 40 anni, un grazie a mia madre per aver avuto la lungimiranza di non regalare i miei mattoncini LEGO, i modellini di auto, i camioncini, i carri armati ed i soldatini, ridandomi così la possibilità di riscoprirli da adulto e, al tempo stesso, di tornare in contatto con quel bambino di 10 anni che ancora è dentro di me ma, soprattutto per aver giocato con me ai LEGO la sera prima di andare a dormire. Grazie anche a  mia sorella che riscopre, ogni tanto,  giocattoli di cui mi ero completamente dimenticato e un grazie a Carmen che, con la mansarda della sua casa di montagna, ci ha dato lo spazio necessario per riscoprire questo mondo fatto di mattoncini, di curiosità e immaginazione il tutto insieme ad Eleonora, Matilda e Benno.

Chiudi il menu